login
Cerca
PRIMO PIANO
Le tavole verticali di Daniel Spoerri
Le tavole verticali di Daniel Spoerri
Corin Sworn Silent Sticks
Corin Sworn Silent Sticks
Stilnovo, che bella storia
Stilnovo, che bella storia
Gherardo delle Notti
Gherardo delle Notti
Biennale Foto/Industria Bologna

Il mondo del lavoro in tutte le sue espressioni è al centro della prima edizione della BIENNALE sulla fotografia industriale. La rassegna promossa dalla Fondazione Mast con la collaborazione dei Rencontres d’Arles e la Direzione Artistica di François Hébel, si articola in 17 esposizioni che si svolgono in dieci sedi storiche di Bologna e presso il centro polifunzionale MAST. Attraverso un vasto arco temporale con stampe fotografiche, libri e proiezioni pubbliche le mostre rappresentano “il Lavoro”, soggetto spesso trattato con indifferenza e quasi con distacco dal mondo della fotografia e dagli stessi fotografi. Nelle esposizioni del centro cittadino, l’universo del lavoro è introdotto storicamente con la mostra LO SPECCHIO DELL’INDUSTRIA, che registra la conferenza di Cesare Colombo, composta da un ricco corpus di immagini sull’industria italiana che documentano quanto la fotografia sia stata declinata secondo diversi linguaggi. Le esposizioni nel cuore storico della città si suddividono in cinque sezioni: Retrospettive sul Lavoro Industriale e Corporate, Esposizioni di un Progetto, Il lavoro Corporate dei Fotografi Leggendari, Progetti Concettuali, Collezioni. Le Retrospettive sul Lavoro Industriale e Corporate comprendono le mostre di Gabriele Basilico, I LUOGHI DEL LAVORO, con una selezione delle immagini realizzate per le aziende dal grande fotografo recentemente scomparso, di Brian Griffin, con RAPPORTO ANNUALE 1974/2013, di Harry Gruyaert che con la mostra MATERIE PRIME presenta per la prima volta le sue opere in ambito industriale e di Massimo Siragusa, con LABOR LIMAE che presenta gli scatti che hanno valorizzato l’immagine di molti prodotti industriali, creando composizioni visive eccezionali. Le Esposizioni di un Progetto presentano le visioni del fotografo sudafricano David Goldblatt con la mostra IN MINIERA, gli scatti di Mark Power che documentano la costruzione di AIRBUS A 380 uno dei più grandi aerei passeggeri del mondo, il RAPPORTO ROTTERDAM di Freek van Arkel sul più gigantesco porto europeo e le fotografie di Siobhan Doran sul RESTAURO del prestigioso hotel londinese Savoy. Il lavoro Corporate dei Fotografi Leggendari richiama nomi noti come Henri Cartier-Bresson con la mostra L’UOMO E LA MACCHINA, Robert Doisneau con le immagini sulla RENAULT ed Elliott Erwitt che in SCOR, mostra l’opuscolo finanziario più divertente che sia stato realizzato su una compagnia di riassicurazioni. I Progetti Concettuali mostrano IL TAVOLO DI POTERE 2, il lavoro che Jacqueline Hassink ha svolto fotografando negli anni le sale dei consigli di amministrazione delle più importanti multinazionali mondiali senza alcuna presenza umana. Le Collezioni presentano le fotografie raccolte da W.M.Hunt sui gruppi industriali americani nella mostra FORZA LAVORO; oltre trecento immagini della CINA IN COSTRUZIONE selezionate dal grande collezionista Claude Hudelot e LA COLLEZIONE DEI LIBRI DI FOTOGRAFIA D’IMPRESA di Mirelle Thijsen. L’evento speciale che accompagna la BIENNALE è l’apertura presso MAST, in via Speranza 42, di una area permanente a BOLOGNA dedicata alla Fotografia Industriale. La collezione curata da Urs Sthael viene rappresentata per la prima volta in occasione dell’apertura di Mast e della Biennale, con la mostra I MONDI DELL’INDUSTRIA che presenta le opere di 48 fotografi, iniziando la scrittura di una storia dell’industria e aprendo un dibattito a partire dal proprio patrimonio fotografico. L’esposizione inaugura lunedì 7 ottobre e dalle ore 10 sarà possibile effettuare le visite guidate con Urs Stahel, curatore della mostra. Nell’idea dei promotori la Biennale, unica e originale rassegna nel mondo, vuole portare nel centro storico e in prestigiose sedi della cultura della città, la massima espressione artistica sul lavoro. Punto di partenza di questo primo appuntamento con la fotografia industriale è la periferia dove sorge MAST che apre le sue porte alla città quest’anno, con l’obiettivo di proporsi come un luogo in cui anche attraverso rassegne fotografiche innovative e inedite si promuova un processo culturale di riflessione sul lavoro che sia oggetto di conoscenza e consapevolezza.

IMMAGINI
VIDEO
LINK
TAGS
bologna fotografia
Palinsesti Speciali
MAXXI  Museo nazionale delle Arti del XXI secolo
UN ANNO AD ARTE 2015
COLLEZIONE MARAMOTTI
COLLEZIONE MARAMOTTI
BIENNALE
Global Media Partners
Architekturclips
Artinfo
Art in de
ArtBabble
3D Produzioni | via Giulianova 1 | 20121 Milano | tel. +39.02.78622900 | info@3dvideo.it | Web Works: eMotiv
Tutti i video sul sito Ultrafragola sono protetti da copyright
Segui Ultrafragola Channels
Google+
Comunicato stampa Ultrafragola TV


3D Produzioni
presenta

ULTRAFRAGOLA CHANNELS
LA PRIMA WEB TV DEDICATA AL DESIGN
THE FIRST WEB TV DEDICATED TO DESIGN

on line dal 18 Aprile 2007

Una produzione 3D
a cura di Didi Gnocchi
concept, realizzazione e webworks di Marta Regge
grafica di Andrea Lancellotti

Ultrafragola Channels è la prima web tv dedicata al design, all'arte, all'architettura, in onda 24 ore su 24 con un flusso video continuo, un palinsesto strutturato in rubriche tematiche, interviste e servizi esterni, news e approfondimenti testuali e iconografici, rimandi interni e a link esterni, un archivio multimediale di testi e immagini.
Un canale che si propone con un linguaggio nuovo, creato per chi ama i tempi, i modi, gli spazi del web. Senza nulla togliere alla TV. Con un nuovo vocabolario, un nuovo modo di comunicare, mai passivo, sempre dinamico. Un canale che risponde con l'immediatezza di un clic a curiosità , desideri, impulsi, passioni, visioni.
Ultrafragola è distribuita online, in tutto il mondo, anche in lingua inglese. È una TV senza i costi della TV, ha un'audience potenziale molto più ampia di qualsiasi network televisivo. E non è unidirezionale come una TV ma coinvolge attivamente i suoi spettatori.
Ultrafragola Channels è un contenitore di idee, uno specchio di Ettore Sottsass, il presente, il passato e il futuro del design, dell'arte e dell'architettura italiana, a partire dall'attualità  della produzione contemporanea. Emozioni, visioni e scenari. Ma anche un ponte verso la scena internazionale, per esplorare le tendenze, i talenti e gli oggetti del design internazionale.
Il design è il punto di partenza, Ci interessa la storia che sta dietro gli oggetti, ma anche il loro destino. Chi li disegna, se ci ricordano un film, dove sono finiti.
Le “connessioni” cercano un senso nelle cose e fra le cose, questa è la nostra strada. Ci interessano le sfide di ieri e quelle di domani. Chi le lancia e chi le raccoglie.
Dal 18 Aprile 2007 www.ultrafragola.com si accende sul web per l'appuntamento più importante nel mondo del design, il Salone del Mobile.

Ultrafragola è l'occhio che cerca, il colore che mette insieme, il verbo che spiega e l'immagine che racconta. E' un inviato, un critico, un curioso acquirente, un coacervo di figure che provano a capire, a spiegare cosa c'è dietro un oggetto, una mostra, una casa, una vita creativa, e lo fa laicamente, senza adulare, con infantile divertimento. Qualche volta ci arriva con il fiatone altre con il sorriso, si tiene informata, batte strade poco frequentate, fa giri larghi ma ha sempre fissa la curiosità .

Per ulteriori informazioni:
3D Produzioni
via Giulianova 1
20121 Milano
Tel. +39.02.78622900
info@3dvideo.it

ENGLISH VERSION

After the success of its original format “Ultrafragola”, which brought design back on TV screens, 3D Produzioni keeps the same formula while opening it to a wider public, interested not only in design but in all the aspects of contemporary culture.

Ultrafragola Channel is the first 24-hours web TV dedicated to design, art, architecture. It will broadcast thematic magazines, interviews and reportage, news, textual and graphic information, internal and external links, and an archive of texts and images.

Ultrafragola Channel is a box for ideas, an Ettore Sottsass' mirror; it's the present, the past and the future of Italian design, art and architecture, starting from contemporary production. It's emotions, visions, scenarios, but also a bridge towards the international scene, in order to explore the trends, talents and objects that characterise international design.

Design is the starting point, not the final destination. Objects evoke something beyond them: the person who designed it, the place and time when we saw it for the first time, a movie, the person who gave it to us. What Charles Eams, in his search for objects' inner sense, called “connections”. Fifty years after, we also called them “connections”, in a time when everything is too near, dense and complex while its sense becomes farther and more indefinite.
We are interested in today's and tomorrow's challenges, and to those who want to face them.

From April 18th, 2007, www.ultrafragola.com will be online for the most important event in the design world, the Salone del Mobile.